Othello, la H è muta
Centro Pandurera

Cabaret

martedì 6 marzo 2018 – ore 21
Centro Pandurera

Il Rossetti – Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia
Malguion s.r.l. – BaGS Live

presentano

gli Oblivion in

OTHELLO, LA H È MUTA

con GRAZIANA BORCIANI, DAVIDE CALABRESE, FRANCESCA FOLLONI, LORENZO SCUDA, FABIO VAGNARELLI

Al pianoforte DENIS BIANCUCCI

Consulenza registica – Giorgio Gallione

Scene – Paolo Giovanazzi
Realizzazione Costumi – Alicia Martin
Armi e armature – Manuela Segurini per “Corte delle Spade”
Cigno – Andrea Croci

Calzature – Paul

Testi di Davide Calabrese e Lorenzo Scuda
Arrangiamenti musicali di Lorenzo Scuda

Audio – Giuseppe Pellicciari e Corrado Cristina
(Mordente Music Service)
Luci – Claudio Tappi (Octavius Corporation)

Tour manager – Erika Ripamonti

Ufficio Stampa – Cristina Atzori

Management – Paolo Scotti

Il Moro ritorna per l’ultima volta in scena amato e tradito dai cinque alfieri canterini. Un’orgia tra Wagner, Verdi e Shakespeare nella quale a Rossini spetta il ruolo di voyeur. Un pianista con un piano ben preciso accompagnerà gli Oblivion in un percorso shakespeariano alternativo ma completo: da Otello a BalOtello in tutti i modi, in tutti i Mori, in tutti gli Iaghi. OTHELLO, LA H E’ MUTA si impone senza dubbio come la versione definitiva del Moro di Venezia e per questa ragione avrebbe meritato scenografie faraoniche e costumi sgargianti. Ma così non sarà. In scena si consumerà la gelosia. Quella verso gli allestimenti degli Enti Lirici. Musica, passione e intrighi, tra un Cassio e l’altro. Una corsa contro il tempo cercando il fazzoletto Tempo: una partita a cinque giocata attorno al letto di Desdemona: il posto più morbido dove mettere il naso.