Kenny Werner trio
ANTICIPATO al 24 novembre 2017

Jazz

CONCERTO ANTICIPATO a venerdì 24 novembre 2017 – ore 21
Centro Pandurera

in collaborazione con Jazz Club Ferrara Torrione San Giovanni

KENNY WERNER TRIO

Kenny Werner – pianoforte

Johannes Weidenmueller – contrabbasso

Ari Hoenig – batteria

Kenny Werner è considerato uno dei più interessanti e particolari pianisti della scena internazionale. Nel corso della sua lunga carriera ha saputo costruirsi un vasto seguito di estimatori negli USA e in Europa. Attivo dalla seconda metà degli anni 70, ha collaborato tra gli altri con Charles Mingus, Thad Jones – Mel Lewis Big Band, Bob Brookmeyer, Ron Carter, Lee Konitz, Joe Henderson, Tom Harrell, John Scofield e Toots Thielemans. Sebbene il trio è la formazione su cui Werner ha focalizzato la propria ricerca, attraverso un percorso che negli anni lo ha visto alla guida come leader di bands comprendenti Paul Motian, Jack DeJohnette, Eddie Gomez, Dave Holland, Charlie Haden e Billy Hart, egli ha costantemente esercitato il suo gusto per la sperimentazione e la costruzione di nuove forme, filtrate attraverso la sua personalissima visione dei materiali musicali, anche attraverso la composizione per organici più ampi. Ne sono prova i suoi numerosi lavori per grande orchestra eseguiti e incisi da numerose prestigiose formazioni orchestrali, a partire dalla Thad Jones – Mel Lewis Big Band, in seguito Vanguard Orchestra, di cui è stato a lungo pianista, proseguendo con orchestre come la Cologne Radio Jazz Orchestra (Germania), la Danish Radio Jazz Orchestra, la Metropole Orchestra (Olanda) e la Umo Jazz Orchestra (Finlandia), e un suo quintetto degli inizi degli anni ’90 comprendente Randy Brecker, John Riley e Bill Drewes, con cui ha effettuato dei tour anche in Europa. La profondità della concezione musicale di Werner trova nella scrittura per una formazione diversa dall’abituale trio un respiro e un’immediatezza di comunicazione assolutamente affascinante e godibile, sia per chi è già uso a inoltrarsi e a lasciarsi condurre nelle meraviglie espressive dei suoi percorsi musicali in trio, sia per chi magari si accosta per la prima volta all’universo particolarmente ricco di contenuti artistici di questo straordinario e geniale musicista.