News e altre attività della Fondazione

MUSICART
Finale Contest

MUSICART<br> Finale Contest

 

I FREERAGGIO si aggiudicano il primo premio del concorso!!!!

Premio speciale a Tommaso Fini e Premio giuria tecnica a Re Cane!!!
arrivederci alla prossima edizione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Tutto pronto per la finale del contest per artisti emergenti MusicArt!!!
sabato 2 marzo p.v. ore 21
Pandurera

-INGRESSO LIBERO-

Dopo le selezioni avvenute in novembre e dicembre 2018, tutto è pronto per decretare il vincitore del contest per artisti emergenti MusicArt -edizione 2019!!!
Il contest, che ricordiamo esser nato con l’intento di valorizzazione le realtà musicali e l’esecuzione di musica originale dal vivo, è organizzato dalla Fondazione Teatro “G. Borgatti” e dal Comune di Cento, in collaborazione con il Comune di Sant’Agata Bolognese, il Comune di Nonantola, Il Comune di San Felice sul Panaro e la Fondazione Campori di Soliera.

La giuria, composta da esperti del settore assegnerà il premio al miglior emergente. Un premio speciale sarà attribuito anche all’artista che avrà ottenuto il maggior gradimento da parte del pubblico presente (coinvolto nella votazione) oltre ad un premio della critica, assegnato all’artista che si sarà distinto per creatività o arte.

Ecco di seguito gli artisti in gara(in ordine di scaletta):

SLAP SOUND:Si formano nel 2017 a Crevalcore e la band è formata da quattro ragazzi appassionati di musica e volonterosi di creare un gruppo affiatato e competitivo, ma soprattutto creativo.Da allora hanno tenuto diverse esibizioni live a Crevalcore, San Giovanni in Persiceto e a Cento dove hanno partecipato allo Street Festival. Hanno inoltre partecipato al contest “libertà in concerto” vincendo per due anni di seguito.Hanno all’attivo otto brani inediti che toccano il genere pop funk e rock e da circa un anno hanno registrato il loro primo disco ADDICTED.I testi sono scritti interamente dalla cantante.
Maya Rinaldi, voce Giovanni Sitti, chitarra Giovanni Pederzini, basso Francesco Tonini, batteria

RE CANE e suo marito: “Re Cane e suo marito” esprime l’esigenza di tradurre emozioni e concetti in musica. Debutta con brani in versione elettronica accostando alle liriche uno spettacolo teatrale al fine di interpretarne i significati. Nel tempo i brani stessi sono stati riarrangiati e portati in scena in versione acustica, facendo emergere un impatto melodico, aulico e allo stesso tempo importante. Nel 2015 è stato realizzato l’album “Scherzo sul serio” .I mariti sono I quattro brani saranno eseguiti senza soluzione di continuità, proprio come un’unica storia e un’unica traccia.Mattia Schiavina, chitarra e voce

MADWATER: Il progetto Madwater nasce nel 2016 quando i due amici, Jury (batterista) e Mattia (chitarra) decidono di trovarsi insieme a suonare. Dopo qualche mese e un paio di canzoni scritte, la coppia capisce che i pezzi necessitano di qualche altro elemento per rendere al massimo, così in breve contattano e si aggiungono all’organico altri due amici di vecchia data. Matteo alla chitarra e Marcello al basso. Nei mesi successivi i quattro si dedicano alla rivisitazione dei pezzi già esistenti e alla composizione di nuovo materiale.
Mattia Corni, chitarra Matteo Bucci, chitarra Marcello Berto, basso Juri Scarpellini, batteria


TOMMASO FINI:Inizia a sentire il bisogno di suonare dopo aver visto Titanic, il bisogno di comporre dopo aver visto Amadeus. E con una semplice tastiera, dallo scarabocchiare pallini su fogli bianchi che solo lui capiva e grazie alla professoressa di musica delle scuole medie, ha cominciato a leggere e scrivere sul pentagramma. Avere il piano a casa è stato un sogno. Ha avuto due insegnanti di pianoforte, ma entrambe non sono riuscite a fargli studiare decentemente i brani classici. Non è che non voglia imparare questo repertorio, ma quando si mette al pianoforte non può fare a meno di scrivere e provare propri pezzi. Le sue composizioni sono il riflesso della sua anima.
Tommaso Fini, pianoforte

FREERAGGIO: I Freeraggio fanno la LORO musica che gli piace definire SENZA TEMPO.Non ci sono limiti di genere, solo storie da raccontare. Freeraggio è un incontro di personalità, una fusione di stili, un viaggio verso nuove sonorità tra passato e futuro, che affonda le sue radici nel blues ma che sperimenta le influenze del pop, del soul e del funky.Hanno all’attivo diversi album e vogliono continuare a farne di nuovo.Suonano in club, teatri, festival musicali su tutto il territorio italiano, ovunque la muscia abbia il piacere di accompagnarli.
Elisa Marchesani, voce Andrea Cludi, chitarra Alberto Banzi, basso Pierpaolo Salani, batteria

 

Per informazioni:info@fondazioneteatroborgatti.itwww.fondazioneteatroborgatti.it