News e altre attività della Fondazione

Laboratorio di teatro Scuole Secondarie
in arrivo lo spettacolo conclusivo

Laboratorio di teatro Scuole Secondarie <br> in arrivo lo spettacolo conclusivo

 

 

 

Lisistrata
di Aristofane
Spettacolo finale del laboratorio
sabato 25 maggio 2019

Destinatari: SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO
Spettacolo finale del progetto “La Ginnastica dello Spirito – decima edizione”

La Trama: ci sono opere letterarie sulle quali la mano della censura è stata particolarmente pesante e
mi riferisco alla più subdola e forse alla più pericolosa delle censure, quella che non dichiara se stessa,
che non “taglia” ma copre, nasconde, ignora. Lisistrata, una delle più belle commedie di Aristofane, è
stata storicamente fatta oggetto di questo tipo di censura ed è stato per molto tempo uno dei testi
classici meno rappresentati nei teatri. Ma di cosa parla Lisistrata? Innanzitutto di guerra. Una guerra,
quella con Sparta, che nel 414 a.c. ha ormai fiaccato Atene nel corpo e nello spirito. Ma Lisistrata parla
anche di unione fraterna. Le donne, senza distinzione di lingua ed etnia ellenica, decidono di fare un
patto che metterà finalmente la parola fine alla carneficina in atto. Il patto fa leva su uno dei pochi
territori che le donne greche avevano in una società maschilista: la possibilità di gestire la propria
sessualità. Costringendo gli uomini con il ricatto dell’astensione sessuale forzata li spingeranno a
stipulare la pace; solo allora ritorneranno al ruolo di mogli devote e sottomesse che la cultura greca
assegnava a loro. L’iniziativa femminile avrà successo ed Atene e l’intera Grecia potranno godere
subito dell’auspicata pace. Lo spunto di riflessione più importante che ci viene da quest’opera è che la
guerra viene smascherata nella sua concreta negatività, come privazione dei diritti naturali e della
felicità comune ed individuale.