O voi che m’ascoltate

Sabato 30 Novembre – ore 17
Gruppo-vocale-SchutzCasa Pannini – Cento

O voi che m’ascoltate

Concerto del Gruppo volcale Schutz
Artisti, amanti, guerrieri e venditori ai tempi del Guercino
Canzoni e madrigali a 4, 5, 8 e 12 voci di Donati, Gagliano, Schutz, Gabrieli

Cembalo e direzione
: Roberto Bonato

 

Roberto Bonato

Si è diplomato  in pianoforte sotto la guida di S. Manfredini al Conservatorio di Bologna ed ha poi conseguito i diplomi in musica corale e direzione di coro, direzione d’orchestra al Conservatorio  “G. B. Martini” di Bologna studiando coi maestri Gotti e Benini.  Svolge attività concertistica come pianista e direttore, partecipando a rappresentazioni teatrali di opere di epoca classica e barocca;   ha  inoltre ottenuto riconoscimenti nell’ambito del concorso internazionale per direttori di coro “M. Ventre” di Bologna. In qualità di aiuto maestro del coro e pianista ha collaborato col coro di voci  bianche del Teatro Comunale e con quello della scuola media del Conservatorio di Bologna, ha avuto ruolo di maestro collaboratore al pianoforte presso i  Teatri Comunale di Bologna, Comunale di Ferrara e  Storchi di Modena, e al Corso di Formazione Professionale per Orchestra dell’“OSER” con G. Adamo e F. Bruni. Ha al suo attivo collaborazioni pianistiche con il Gruppo Ocarinistico Budriese col quale ha prodotto due incisioni discografche; ha accompagnato cantanti di fama e si esibisce in duo con il fautista I. Melato.  Insegna pianoforte nella Scuola Comunale di musica “A.Banchieri” di Molinella e nella Scuola Comunale di Budrio. Dirige il coro “V.Bellini” di Budrio, partecipando ad allestimenti operistici. Ha diretto inoltre varie  produzioni  corali  e  strumentali:  con  “Harmonicus  Concentus”  in  più  occasioni  “Requiem”  di  Mozart, “Stabat Mater” di G.B.Pergolesi, oltre a programmi di musica strumentale (Concerti brandeburghesi di Bach e Concerti di Vivaldi).  Dal 2006 collabora con il gruppo H. Schütz.

Gruppo Vocale Schutz

Si è  costituito a Bologna nel 1985, “anno europeo della musica”, sotto la guida di Enrico Volontieri con l’intento di dedicarsi al repertorio musicale rinascimentale e barocco. Il repertorio del gruppo spazia dalle vette rinascimentali di Lasso e Palestrina a quelle barocche di Bach e Haendel, con particolare attenzione per Schütz ma senza dimenticare altri grandi come Buxtehude, Carissimi, Vitali, Scarlatti, Mozart, Schubert, Brahms. Ha tenuto concerti in numerose città italiane, anche accompagnato da vari organici strumentali (l’Orchestra Barocca Modo Antiquo, l’Accademia Bizantina, l’Ensemble Harmonicus Concentus, ecc.), esibendosi per importanti manifestazioni musicali quali Primavera organistica, Organi Antichi (edizioni 1989, 2006, 2009), Dalle Palme a San Luca, Corti Chiese e Cortili, Musica Coelestis, Note nel chiostro al Cenobio di San Vittore a Bologna, Belluno musica, il II Festival Marco Scacchi di Gallese, Cinque sensi d’autore a Padova e Milano, Celebrazioni  Zenoniane  a  Verona,  il  28°  Congresso  Internazionale  ISME  (International  Society  for  Music Education), il VI Festival Corale Internazionale “Città di Bologna”, il San Giacomo Festival, “Vespri d’organo a S. Martino”,  il Progetto “Policoralità a Bologna e in Europa, l’Estate Fiesolana 2010, Bologna canta 2010. Nel maggio 2011  il Gruppo ha realizzato l’esecuzione integrale della Johannes-Passion di J. S. Bach;  nelle stagioni  2012  e 2013 del S. Giacomo Festival ha eseguito i Responsori del Venerdì Santo e del Sabato Santo di Carlo Gesualdo da Venosa.